Successo per Puliamo Fossignano 2016

puliamofossignano1
Ed anche quest’anno ci abbiamo provato. A fare cosa vi chiederete.  Abbiamo provato a togliere un po di spazzatura nelle strade e prati di Fossignano. Spazzatura gettata sempre da quelle persone, incivili innanzitutto e che si pensano di essere furbe non volendo fare la differenziata e/o (visto quello che abbiamo trovato) dimenticandosi di mettere fuori della propria abitazione i materiali per il ritiro, non volendoselii tenere a casa, pensano di gettarli nei prati, non capendo che è un costo maggiore per i cittadini, quindi anche per loro, sempre se pagano la tassa sui rifiuti. Poi ci sono i delinquenti, non troviamo altro termine per descrivere chi con camion getta eternit, calcinacci , mobilio. Poi ci sono quelli che non pagano proprio e quindi, senza un minimo di coscienza la spazzatura la buttano dove capita.
In questi due giorni di pulizia abbiamo trovato e visto di tutto. Bottiglie, lattine, carta, nelle cunette.  Tutta roba gettata dai finestrini.  Quanto vorremmo conoscere questa gente per capire cosa insegnino ai loro figli.  Basterebbe poco per vedere il proprio quartiere pulito, iniziando già dalle piccole cose.  Non è difficile mettere una busta in macchina e metterci dentro, carta, lattine, bottiglie, piuttosto che gettarle dal finestrino. Certo è più facile per voi sbarazzarvene subito, sopratutto nel quartiere dove abitate e magari siete anche quelli che vi lamentate perchè il quartiere è sporco, perchè gli “stranieri” sono quelli che imbrattano, sporcano.
Abbiamo trovato nei prati buste e buste di materiali, molte buste di plastica già differenziata, pensate che scemi, ci perdono tempo anche per differenziarla e poi gettarla nei prati, così per il vetro. Abbiamo notato una cosa, non abbiamo trovato carta, lettere , documenti, stanno anche attenti, non sia mai li scovassero da un documento. Verrete scovati da altro cari “Signori” e poi chiederemo quale sia stata la sanzione, perchè ci deve essere e anche salata per gente come voi.
C’è un campo con un bel mucchio di eternit, già segnalato da due anni e risegnalato più volte, giace ancora lì, la differenza da due anni fa? Affianco ci sono ora anche tv e altri materiali. Dove c’è spazzatura, si aggiunge sempre spazzatura.
In due mattinate, con una trentina di persone, divise nelle due giornate, siamo riusciti a pulire dei punti più sporchi, anche se troppi ancora ci sarebbero.  Parte di Via Acqua Solfa, parte di Via Fossignano, Via Biferno, Via delle Folaghe ed altre vie ancora.  Nei container posizionati nel nostro piazzale, sono stati portati materiali elettrici ed elettronici, mobili, tv, frigoriferi, materiali metallici, vernici, olii esausti, pneumatici, cartone, vetro, plastica. Una trentina di persone su seimila/settemila abitanti. Forse perchè molti pensano che sia una vergogna raccogliere spazzatura e perchè pagano le tasse e quindi non devono farlo loro. In parte giusto, ci dovrebbe pensare l’amministrazione a raccogliere la spazzatura. Lo fa dando dei servizi, lo fa bene e/o lo fa male a voi l’ardua sentenza. Ma noi pensiamo che in una società civile, il cittadino dovrebbe anche partecipare alla vita del proprio quartiere. Bisognerebbe prendersela anche con i cittadini che non rispettano le regole.  Bisognerebbe prendersela con quei cittadini che non puliscono il loro fronte strada da erba, rovi. Uno su tutti ve lo vogliamo dire. Stavamo pulendo un tratto di Via Fossignano, mezzo ai rovi , che hanno coperto una recinzione. Abbiamo tirato fuori da li sei/sette sacchi di spazzatura e c’è anche un gatto morto, un odore nauseabondo. Ad un certo punto un volontario ci chiama per farci notare l’abitazione, perchè neanche ce ne eravamo accorti che ci fosse un’abitazione. Guardiamo dentro attraverso il cancello, questa la realtà: prato all’inglese, piscina, tutto bello sistemato. Fuori il proprio cancello, rovi, spazzatura, gatto morto. Ecco questa è la realtà di alcuni abitanti di Fossignano e pensiamo non solo di Fossignano. Ciò che è fuori della loro abitazione non gli appartiene. Per noi non è così, ci viviamo ed un quartiere pulito dipende da noi. Mentre pulivamo in Via dell’Acqua Solfa, più di una persona si è fermata per dirci che in una tale via , la loro, c’erano due buste di spazzatura. Cosa gli abbiamo risposto? “Scusate, non la potete raccogliere e metterla domani, lunedì nell’indifferenziato? Avete capito che non siamo operatori ecologici ma gente volontaria, quindi cittadini come voi?” Via, se ne sono andati.
Abbiamo istallato dei cartelli nelle piazzole del bus e in altri punti di Fossignano dove gettano metodicamente spazzatura, un piccolo deterrente, non abbiamo la presunzione di risolvere l’annoso problema dell’abbandono dei rifiuti, le stiamo provando tutte. Certo è che l’amministrazione deve fare la propria  parte e prendere più in considerazione gente che si mette a disposizione per il bene della collettività, tenere più in considerazione segnalazioni e problemi. Non vorremmo sentire che la preoccupazione di un’osservatorio dei rifiuti sia la busta di carta del pane che ha la finestrella di plastica. Abbiamo siti inquinati, campagne con eternit, calcinacci, pneumatici, animali morti, cunette piene di acque di fosse biologiche e ci si deve preoccupare della finestrella di plastica? Per carità, potrebbe essere importante, come tutti gli imballaggi delle aziende, partendo dalla produzione, meno imballaggi meno rifiuti. Ma su questo se ne stanno occupando grandi associazioni ambientaliste, come fu per le buste di plastica. Non abbiamo la presunzione, siamo solo un comitato di quartiere, di indicare ciò che sia giusto o meno a persone molto addentrate e preparate sull’argomento ma, crediamo che qualcuno dovrebbe stare in mezzo ai cittadini ed ascoltarli. Qualcuno dovrebbe venire a vedere in che condizioni devono vivere alcuni. Alcuni, avendo visto, dovrebbe fare il loro dovere, perchè è un diritto di un cittadino vivere in un luogo sano.
Noi continueremo a fare la nostra parte, come tutti i cittadini attivi di questa città, finchè ne avremmo la volontà, non chiediamo voti, lo facciamo per noi innanzitutto, per i nostri figli e perchè vorremmo, prima o poi, più prima che poi, dire: questo è un quartiere, con servizi, prati puliti, piazze, parchi, scuole ed avere anche un’altalena per i bimbi di questo quartiere, perchè ne hanno diritto come quelli in centro città.
Comunque la nostra soddisfazione stamani, dopo la fatica, è stata uscire da casa e non vedere neanche un sacchetto sulle fermate del bus. Fatalità? A voi l’ardua sentenza.
CdQ Fossignano Aprilia
puliamofossignano2 puliamofossignano3 puliamofossignano4 puliamofossignano5 puliamofossignano6 puliamofossignano7 puliamofossignano8 puliamofossignano9 puliamofossignano10 puliamofossignano11 puliamofossignano12 puliamofossignano13 puliamofossignano14 puliamofossignano15 puliamofossignano16 puliamofossignano17 puliamofossignano18 puliamofossignano19
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone