Petizione online “Basta Rifiuti Abbandonati”

PetizioneBastaRifiuti

Il Comitato di Quartiere Fossignano Aprilia ha indetto una petizione on line (raccolta firme) sul sito www.change.org per trovare definitivamente una soluzione al problema dei rifiuti abbandonati per le strade del nostro Quartiere e non solo.
Se anche voi desiderate un Quartiere migliore siete invitati a firmare al seguente link…. più siamo meglio è:

Di seguito il testo della petizione:

“Abbiamo rilevato un aumento del fenomeno dell’abbandono di rifiuti provenienti sia da attività domestiche che non domestiche sul territorio di Fossignano, nelle strade e sulle aree pubbliche in generale, col conseguente rischio che vengano annullati tutti i benefici economici e ambientali connessi ad una corretta raccolta differenziata.Raccolta che dovrebbe essere finalizzata all’implementazione del recupero di materia e di energia; il deposito, l’abbandono e l’errato conferimento di qualsiasi tipologia di rifiuto, oltre a rappresentare un  problema estetico ambientale costituisce un potenziale rischio igienico-sanitario per la salute pubblica ed un eventuale pericolo per la sicurezza dei cittadini.Chiediamo per tanto all’Amministrazione la immediata attuazione di tutte le misure di contrasto possibili per fa fronte al dilagante malcostume, ormai divenuto insopportabile, di alcuni soggetti  a gettare rifiuti di ogni tipo ai bordi delle strade, alle fermate degli autobus,  nei fossi,  con danni per ambiente, salute dei cittadini, decoro del quartiere, valore delle abitazioni.

Prevenzione: Una campagna di sensibilizzazione sulla corretta gestione dei rifiuti e sulle conseguenti sanzioni per chi contravviene, con l’invio a tutti i residenti di una pubblicazione cartacea  periodica sul tema ambiente e rifiuti e dei danni che sono provocati alle finanze pubbliche e alla comunità per il recupero dei rifiuti abbandonati.
Una maggiore presenza sul territorio degli ispettori ambientali con interviste porta porta a caso per avere riscontri sulla qualità del servizio e per ricevere segnalazioni di reati.
Una maggiore visibilità della polizia locale nel quartiere anche per le strade , una macchina della Polizia che passa ogni giorno è un deterrente per disincentivare tali  reati .
Apposizione di manifesti con le immagini di coloro che sono stati già “beccati” dalle telecamere (ovviamente nel rispetto della privacy, quindi con volti e targhe dei veicoli coperti, tali da non essere riconoscibili).
Affissione di cartelli di divieto con articoli di leggi e sanzioni previste nelle aree già bonificate ripetutamente.
Repressione: Individuazione dei responsabili con telecamere fisse e telecamere mobili  cosidette “Video Trappole” già adottate per questo problema con successo da molti comuni Italiani . Dispositivi poco costosi e facilmente posizionabili in ogni luogo anche non servito da rete elettrica.
Controlli  incrociati tra ufficio anagrafe e ufficio tributi  di  abitazioni ed esercizi commerciali ,  sprovviste di KIT per la differenziata .
Controlli di polizia locale presso queste abitazioni ed esercizi commerciali che comprovatamente non fanno la differenziata.
Coordinamento con la Polizia Locale di Ardea  e con le Guardie Ambientali.
Pubblicazione on line dei dati di contrasto al fenomeno sui successi conseguiti dalla amministrazione nel contrasto all’abbandono dei rifiuti.
Ripristino: Intensificazione delle operazioni di bonifica delle strade del quartiere segnalate dal CDQ dove sono stati effettuati gli illeciti monitorato e segnalato da volontari del CDQ.
Affissione del cartello di  divieto in ogni luogo bonificato.
Recinzione ove possibile a seguito di bonifica  delle aree usate abitualmente come discariche.”

Comitato di Quartiere Fossignano Aprilia

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone